Villaggio di Cicogna

Per entrare in Val Grande si deve partire necessariamente da Cicogna. Questo villaggio non è soltanto l’unico centro abitato all’interno dei confini del Parco Nazionale : è il confine tra la civiltà umana e la civiltà della natura.

Il paese ha contato fino a 400 abitanti, per poi spopolarsi drammaticamente nel secondo dopoguerra. Da alcuni anni abbiamo un’inversione di tendenza, grazie ad alcune famiglie con figli, ad alcuni giovani pensionati che hanno deciso di passare qui la nuova fase della loro vita, ad alcuni visitatori francesi e tedeschi che si innamorano di questo angolo di mondo, così isolato e al tempo stesso così vicino alla civiltà.

A Cicogna si può venire per una gita di un giorno, in cerca di passeggiate, silenzio e tranquillità, o per fare il bagno nelle vasche naturali dei torrenti. Ma se si vuole davvero “entrare” in Val Grande, bisogna restarci a dormire almeno una notte, per vivere la piazzetta, il tramonto, il silenzio, il buio. Per vivere questa esperienza il Parco Nazionale ha ristrutturato un antico edificio di tre piani che ospitava la bottega e l’osteria fino agli anni ’60, per trasformarlo in un ostello perfettamente attrezzato. Chi decide di fermarsi qui può incontrare persone da tutta Europa (e non solo), che condividono le stesse passioni e le stesse esigenze di riportare la propria vita alle dimensioni naturali. Persone che spesso vengono qui per ritrovarsi.

REGOLAMENTO INTERNO

Al fine di fare una bella esperienza di vita comunitaria e quindi con buona educazione e rispetto degli altri e del luogo chiediamo ai nostri ospiti di:

  • mantenere un comportamento idoneo a garantire la massima tranquillità e rispetto del quieto vivere sia nella struttura che nel vicinato;
  • mantenere ordine e pulizia, cura della struttura e delle attrezzature in uso;
  • usare con parsimonia e attenzione acqua e corrente elettrica;
  • per l’utilizzo della piattaforma elevatrice e della lavatrice chiedere allo staff;
  • all’interno della struttura utilizzare ciabatte e non scarpe o scarponi;
  • all’arrivo esibire un documento di riconoscimento;
  • saldare il corrispettivo o verificare l’avvenuto pagamento se anticipato;
  • dopo le ore 22 e fino alle ore 6 le luci devono essere spente e deve essere osservato il massimo silenzio; non utilizzare la cucina, le docce e la lavatrice;
  • alla partenza restituire la biancheria consegnata all’arrivo.

É severamente vietato:

  • variare senza autorizzazione dello staff la disposizione degli arredi, degli accessori e delle attrezzature in uso;
  • fumare all’interno della struttura e sui balconi;
  • introdurre animali e/o ospiti se non concordato con lo staff.
REGOLAMENTO DI PREVENZIONE E CONTENIMENTO CORONAVIRUS SARS-COV2

Tutti gli ambienti comuni sono soggetti a pulizia e igienizzazione, con particolare attenzione alle superfici toccate con maggior frequenza (corrimani delle scale, interruttori della luce, maniglie di porte, finestre e armadietti, rubinetti). Ogni oggetto dato in uso agli ospiti viene igienizzato prima e dopo l’utilizzo.

La biancheria da letto e da bagno in dotazione viene lavata in lavatrice con detersivi e additivi igienizzanti ad ogni cambio di ospite. Nel bagno e nelle docce con ventilazione forzata gli impianti saranno mantenuti in funzione per l’intero arco della giornata.

L’accesso al locale delle docce e il relativo utilizzo è consentito ad una persona alla volta, se non appartenenti allo stesso nucleo familiare e/o conviventi. Il locale viene igienizzato frequentemente durante la giornata. L’utilizzo della cucina è limitato ad una persona alla volta per nucleo familiare e/o convivente; le norme di utilizzo sono indicate in calce.

Tutte le superfici e le attrezzature in uso vengono igienizzate prima e dopo ogni utilizzo. Potrà essere rilevata la temperatura corporea degli ospiti, impedendo l’accesso alla struttura in caso di temperatura > 37,5 °C.

Lo staff si impegna a rispettare con attenzione e rigore queste norme: questo non esclude una collaborazione degli ospiti che potranno comunque utilizzare, in aggiunta al lavoro del personale, prima e dopo l’uso, i prodotti igienizzanti a disposizione in tutti gli ambienti.

Siamo certi che con un piccolo sforzo condiviso e comune potremo raggiungere un alto livello di sicurezza e protezione per tutti senza che la serenità e la spensieratezza della vostra e nostra permanenza in ostello ne possa risentire in maniera pesante o negativa.

Per questo abbiamo definito le seguenti Linee Guida di comportamento per contrastare la diffusione del contagio in continuità con le indicazioni a livello nazionale e regionale contenute nei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri e nei documenti di INAIL e Istituto Superiore di Sanità, riconosciute a livello scientifico.

Vi invitiamo a leggere con attenzione e rispettare scrupolosamente quanto indicato in questa scheda, collaborando responsabilmente con lo staff e con gli altri ospiti:

  • indossare sempre la mascherina in tutti gli ambienti comuni all’interno della struttura;
  • mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, fatta esclusione per le persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e/o conviventi;
  • lavare e igienizzare frequentemente le mani utilizzando i prodotti nei dispenser a disposizione, facendo particolare attenzione durante la frequentazione di spazi comuni, servizi igienici, docce e cucina;
  • evitare assembramenti sui pianerottoli dei piani e utilizzare le scale fra i piani una persona alla volta e a senso unico alternato;
  • favorire la maggior aerazione e ricambio d’aria dei locali, sia privati che comuni, attraverso l’apertura frequente delle porte finestre e delle finestre;
  • azionare lo scarico dell’acqua del wc con coperchio della tazza abbassato;
  • non condividere bicchieri, borracce e bottiglie e non scambiare con altri ospiti oggetti quali asciugamani, accappatoi, prodotti per l’igiene personale o altro;
  • evitare di circolare all’interno dell’ostello scalzi o a piedi nudi, ma utilizzare sempre ciabatte, preferibilmente in gomma e non in stoffa;
  • si raccomanda ai genitori/accompagnatori di avere cura nel sorvegliare i bambini al rispetto delle norme, compatibilmente con il loro grado di autonomia e l’età degli stessi.

Grazie per la comprensione e collaborazione. Buona vacanza!

Disposizioni per l’utilizzo della cucina

  • l’accesso alla cucina è limitato ad una persona alla volta per nucleo familiare e/o conviventi;
  • indossare sempre la mascherina;
  • lavarsi frequentemente le mani;
  • a tavola mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro, fatta esclusione per le persone appartenenti allo stesso nucleo famigliare e/o conviventi;
  • nelle giornate di maggior presenza di ospiti preferire l’utilizzo di piatti, bicchieri e posate in materiale bio monouso, disponibili in struttura;
  • prestare particolare attenzione ai contenitori di alimenti comuni (olio, sale, zucchero, caffè, spezie, etc) che dovranno essere maneggiati con l’utilizzo di carta da cucina;
  • si consiglia di non condividere con altri ospiti bicchieri, borracce e bottiglie e più in generale oggetti;
  • prestare particolare attenzione a non mescolare e confondere i propri prodotti aperti con quelli di altri ospiti, separandoli nei ripiani del frigorifero e dell’armadio dispensa, e utilizzando i contenitori per alimenti disponibili in struttura;
  • portare ad ogni pasto i propri rifiuti umidi negli appositi contenitori per la raccolta differenziata nel locale adiacente il Centro Visita con sacchetti bio disponibili in struttura;
  • ad ogni turno di cucina mettere a lavare gli strofinacci per mani e stoviglie;
  • organizzarsi con lo staff e gli altri ospiti per una turnazione nell’uso della cucina e degli spazi per il consumo dei pasti.